5% di sconto extra per i membri in questo momento Entra nel club
Come iniziare a correre?

Come iniziare a correre?

7. 4. 2020 Tempo di lettura: 7 min.

Vítek Pavlišta, il 2-volte vincitore della We Run Prague, 3-volte campione Ceco sulla mezza maratona, e attuale campione nazionale sulla maratona, racconta i suoi inizi e il modo migliore per iniziare a correre.

Come iniziare a correre?

Vítek Pavlišta, il 2-volte vincitore della We Run Prague, 3-volte campione Ceco sulla mezza maratona, e attuale campione nazionale sulla maratona, racconta i suoi inizi e il modo migliore per iniziare a correre.

Potrebbe sorprenderti, ma è difficile per me darti una risposta significativa. Sono cresciuto in una famiglia di fanatici dello sport e - fin da bambino - eravamo incoraggiati a fare attività fisica e i nostri genitori potrebbero essere stati un po’ duri con noi. Entrambi facevano molto sport e quando io e mio fratello siamo cresciuti abbastanza per fare sci di fondo o pedalare, ci avrebbero sempre portato con loro. Ero più giovane e non così abile come mio fratello, in più mi demoralizzavo molto spesso, quindi loro continuavano lasciandomi indietro a stemperare la mia rabbia. A volte (ma non spesso) uno di loro tornava indietro a vedere se procedevo senza fare cose stupide. Avrei pianto, ma avrei continuato comunque.

Da bambini, abbiamo fatto molte camminate, ma niente corsa.

La nostra famiglia aveva una macchina, ma andavamo sempre a piedi a trovare la nonna, che stava a 20km da casa nostra. Uscivamo il pomeriggio e tornavamo quando era già buio. Io e mio fratello facevamo attività fisica ogni giorno. Andavamo in bici o a piedi alle attività doposcuola e tenevamo i soldi del biglietto del bus come paghetta.

Quando ho corso la mia prima gara - una corsa campestre - avrò avuto 10 anni. I miei mi regalarono le prime scarpe da ginnastica che usavo per qualsiasi attività - andare in bici, corsa, educazione fisica a scuola e anche per le passeggiate. Allora, non pensavamo troppo alle cose. E queste scarpe che indossavo (e con cui vincevo le gare, senza allenamento) oggi non le userei nemmeno per scavare in giardino. Anche se ero un ragazzo grassottello, tutti quegli sciatori longilinei non riuscivano a battermi.

Mio fratello e io eravamo abbastanza talentuosi, quindi per me è difficile dare consigli. Per me, per correre non ci vuole una laurea, ma molte cose non sembrano chiare a gente che non viene da famiglie sportive. Per questo motivo, vi evidenzio alcuni aspetti che considero importanti.

Motivazione

Essere motivati. Questa è la condizione necessaria per iniziare e continuare a correre. Avere qualcosa che ti spinge fuori con qualsiasi tempo atmosferico, anche se è spiacevole e doloroso, ma che potrebbe farti sentire bene. Ogni corsa sgradita ti porterà più vicino al tuo obiettivo. E questo potrebbe letteralmente essere qualsiasi cosa minimamente realistica. E quando ti avvicinerai alla tua visione, sii più duro con te stesso. All’inizio, ero motivato dal voler perdere peso, probabilmente come molti di voi. Ora non sono più grasso e nessuno mi prende più in giro, come facevano prima. Raggiunto un obiettivo, me ne sono posto un altro.

Tranquillo e controllato per vincere

Non volere tutto e subito. Poniti degli obiettivi realistici, altrimenti finirai deluso o infortunato. Inizia a correre quando ti diverti. Comincia ad allenarti e iscriviti alle gare quando ti fa piacere. Io ho fatto la stessa cosa. Non penso abbia senso iniziare una preparazione sistematica, dato che potresti finire col disgusto. Continua a correre e vedi cosa succede.

Tecnica? Puoi occupartene dopo

Ci sono molte istruzioni su come correre e come non farlo. E ogni articolo di questo tipo è molto tecnico e ti raccomanda di appoggiare il metatarso, la punta, la parte esterna, e così via. Non penso sia così difficile, però. Inoltre la tua tecnica di corsa si sistemerà quando inizierai a correre più veloce e più a lungo. I tuoi muscoli e il sistema circolatorio si abitueranno allo sforzo, andrai più veloce, e gradualmente sposterai l’appoggio sul metatarso. Infatti, non ci sono altri modi per andare forte.

Equipaggiati al meglio

Scarpe, innanzitutto. Quelle che le catene di negozi sportivi vendono come “scarpe da corsa” non sempre sono adatte allo scopo, e nemmeno molte scarpe da ginnastica.  Shoes, mainly. Those things that sports chain stores often sell as running shoes aren’t actually too suitable for running, and various fitness and sports shoes aren’t suitable for running either. If you can’t decide which shoes to buy, ask for help in a shop specialized in running. I guess that’s the only thing worth spending time on at the very beginning. You can find such a shop with a wide range of products and qualified crew at Top4Running in Náplavní, Prague. Why not begin there?

Do some exercise!

There’s a good reason to claim that the same amount of time you spend running should be spent on exercise. The Internet is full of information on stretching and exercise. Focus on the core of your body as well as on relaxing the muscles in your lumbar region and pelvis, as this is the area which absorbs a lot of impact during runs. Try to feel what hurts and where the pain comes from and focus on relaxing the muscles in that particular area. Once in a while, check the outsoles of your shoes, as they can tell you something about how you run, which parts of your body you try to relieve and which are overloaded. I definitely recommend getting regular appointments with a skilful physiotherapist, ideally as a preventive measure before something starts to hurt.

Don’t push too hard!

This piece of advice is partially covered by the one urging you to gradually add more kilometres. I don’t want to deal with overtraining or injuries now, though. Running is just your hobby and a fun after-work activity. You don’t have to turn your life upside down, forget all about your friends and everything you’ve liked so far. No, not everybody is interested in running, and when – after several months – you find some time to meet up with your old friends and you only keep talking about your running, they may not like it too much. I know a lot of people who keep jabbering non-stop about running. About how many kilometres and when they ran, how fast, what their heart rate was, how many calories they burned and where they feel pain… You run because you want to and not to have something to tell your friends about; they may not run or may not even be interested in it. Running is your way to forget about your problems and relax. Keep it to yourself then. For me, my training session ends with the last stretch and I’m not interested in it anymore. And I think this is how it should be.

Having read this far, you may be disappointed, as you expected this Vítek guy to give you some better advice on training and how to improve. Well, I don’t really think there’s too much one should necessarily know at the very beginning. It’s completely up to you, your attitude, and your determination, so get out there and go for it. After some time, it possible that you won’t even be able to imagine your life without running.

Vale la pena essere un membro del Top4Running Club

Sarai sempre più veloce con noi. Unisciti al nostro programma fedeltà e potrai godere di molti benefit.

Unisciti al club

ZOOM JA FLY 3
nike
FuelCell Rebel v4
newbalance2
Fast-R Nitro Elite Elektrocharged Wns
puma
Fast-R Nitro Elite Marathon Series
puma
Nuovo
Fast-R Nitro Elite Marathon Series
puma
Nuovo
Fast-R Nitro Elite Elektrocharged
puma
Nuovo
Fast-R Nitro Elite
puma
Nuovo
Fast-FWD Nitro Elite
puma
Fast-FWD Nitro Elite Wns
puma
FAST-FWD NITRO Elite Psychedelic Rush
puma
FAST-FWD NITRO Elite Psychedelic Rush Wn
puma
Deviate Nitro Elite 2 Marathon Series Wns
puma
Precedente
Il prossimo